ESPERTO ERTMS

Le competenze professionali ERTMS: investimento garantito

2,46 Mld di investimenti in Italia ed applicazione in ogni parte del mondo.

Il tuo obiettivo: certificare le competenze ERTMS

92 ore di formazione

In diretta dal 11 giugno e On-Demand

CFP per ingegneri, geometri e periti

Esperto ERTMS - corso CIFI per gli operatori del settore
Ingegnere Ferroviario Esperto ERTMS
CORSO DI FORMAZIONE
Standard ERTMS
Norme di Riferimento
Da IS tradizionale ad ERTMS
ETCS e GSMR
SCC e IXL
SST - Sottosistema di Terra
SSB - Sottosistema di Bordo
Sistemi di Trasmissione
CyberSecurity
Processi
N
ACCESSO IN DIFFERITA
MAteriale Formativo
A
CFP agli ingegneri, geometri e periti
Cosa imparerai

ESPERTO ERTMS

Il corso “Esperto ERTMS” è progettato per formare professionisti e aziende del settore ferroviario su vari aspetti cruciali del sistema European Rail Traffic Management System (ERTMS). L’obiettivo del corso è affrontare sia le esigenze tecniche sia quelle gestionali del sistema, assicurando che i partecipanti acquisiscano una comprensione approfondita e pratica delle funzionalità, dell’implementazione e della manutenzione dell’ERTMS.

Ecco alcuni degli obiettivi principali:

  • Comprensione delle Normative e degli Standard: Fornire una conoscenza dettagliata delle normative europee e internazionali relative all’ERTMS, comprese le specifiche tecniche di interoperabilità (STI) per il controllo-comando e segnalamento. I partecipanti potranno comprendere come queste normative influenzano la progettazione, l’implementazione e l’operatività del sistema ferroviario.
  • Dettagli Tecnici dell’ERTMS: Approfondire i componenti tecnici del sistema, inclusi l’European Train Control System (ETCS) e il GSM-R (Global System for Mobile Communications – Railways), le interazioni con SCC ed IXL. Il corso spiegherà il funzionamento, l’installazione e cenni sulla gestione e la manutenzione di questi sistemi, oltre a coprire l’integrazione tecnologica con le infrastrutture esistenti.
  • Capacità di Gestione dei Progetti ERTMS: promuovere verso i partecipanti l’uso delle migliori pratiche nella gestione dei progetti ERTMS, dalla pianificazione alla realizzazione, anche correlandosi alla cultura del Project Management. Questo include la gestione del budget, la pianificazione temporale, la gestione dei rischi, e la supervisione delle attività di installazione e di prova.
  • Problem Solving: Preparare i partecipanti a identificare e risolvere problemi tecnici che possono emergere durante la progettazione e realizazione dell’ERTMS. Questo obiettivo è cruciale per garantire che i tecnici possano gestire efficacemente eventuali imprevisti in corso d’opera.
  • Formazione sulla Sicurezza: Sottolineare l’importanza della sicurezza ferroviaria nel contesto dell’ERTMS.
  • Preparazione per la Certificazione: il corso fa parte di un percorso certificativo, ha quindi l’obiettivo di preparare adeguatamente i partecipanti agli esami di certificazione, assicurando che acquisiscano le competenze e le conoscenze necessarie per superare le valutazioni e ottenere una certificazione sperimentale.
  • Aggiornamenti Tecnologici e Innovazione: Tenere i partecipanti aggiornati sulle ultime innovazioni e sugli sviluppi futuri dell’ERTMS, compresi i potenziali miglioramenti e le nuove applicazioni tecnologiche che possono essere integrate nel sistema.
  • Networking e Condivisione delle Conoscenze: Creare opportunità per i partecipanti di condividere esperienze e soluzioni con altri professionisti del settore, promuovendo una comunità di pratica che può sostenere l’evoluzione professionale continua.

L’obiettivo finale del corso “Esperto ERTMS” è di equipaggiare le aziende e i professionisti con le competenze necessarie per progettare, implementare e gestire l’ERTMS in modo efficace, contribuendo così all’efficienza, alla sicurezza e all’interoperabilità delle reti ferroviarie europee e globali.

Argomenti del corso ERTMS

Cosa tratteremo nel corso:

  • i sistemi di segnalamento e i principi di base del blocco radio, fondamentali per la gestione e il controllo del traffico ferroviario.
  • le infrastrutture e le entità di piazzale, inclusi i portali multifunzione e i sensori RTB, oltre ai treni diagnostici che giocano un ruolo cruciale nella manutenzione e nel monitoraggio dell’efficienza della rete.
  • aspetti generali di ERTMS, come l’interoperabilità e i diversi livelli del sistema, integrando conoscenze pratiche con esempi di implementazione internazionale.
  • quadro normativo, includendo le direttive europee e gli standard CENELEC rilevanti (50126, 50128, 50129), focalizzandosi sul risk assessment e sulle specifiche tecniche per l’interoperabilità (TSI) e SRS.
  • le funzionalità avanzate di ERTMS, come l’impostazione di itinerari, l’autorità di movimento e le modalità a bordo, cruciali per la gestione operativa dei treni.
  • la cybersecurity, essenziale per proteggere le infrastrutture critiche dalle minacce informatiche, con particolare attenzione alla norma CLC/TS 50701 e alla sua integrazione con CENELEC 50129.

A chi è rivolto il corso: “Esperto ERTMS”

Il corso Esperto ERTMS, è specificamente rivolto ai professionisti coinvolti nel ciclo di vita di ERTMS, in particolare nella normazione, nella gestione degli investimenti, nella progettazione, nella realizzazione, attivazione, gestione e manutenzione.

A chi è rivolto il corso ERTMS

 Le persone che, in materia di ERTMS, si occupano di:

  • Normazione;
  • Progettazione;
  • Direzioni lavori;
  • Lavori di ERTMS;
  • Forniture di tecnologie ferroviarie
  • Certificazione e valutazione del rischio;
  • Messa in servizio;
  • Gestione della circolazione;
  • Manutenzione ERTMS;
  • collaudi tecnico amministrativi;
  • perizie/consulenze specialistiche in materia di tecnologie ferroviarie;
  • ecc.

Certificazione di “Esperto ERTMS”

Il IV Pacchetto ferroviario ha introdotto varie normative, tra cui il Regolamento Delegato (UE) 2018/762, che stabilisce metodi comuni di sicurezza (CSM) relativi ai requisiti del sistema di gestione della sicurezza per quanto riguarda le imprese ferroviarie e i gestori dell’infrastruttura.

Il regolamento indica espressamente che il sistema di gestione delle competenze dell’organizzazione deve garantire che il personale, il cui ruolo incide sulla sicurezza ferroviaria, sia competente nelle mansioni legate alla sicurezza di cui è responsabile e deve prevedere almeno:

  • L’individuazione delle competenze (comprese conoscenze, abilità, comportamenti e atteggiamenti non legati agli aspetti tecnici) necessarie allo svolgimento delle mansioni legate alla sicurezza;
  • i principi di selezione (livello d’istruzione di base, idoneità psicologica e fisica);
  • formazione, esperienze e qualifiche iniziali;
  • formazione continua e aggiornamento periodico delle competenze già acquisite;
  • valutazione periodica delle competenze e controllo dell’idoneità psicologica e fisica per garantire il mantenimento delle qualifiche e delle abilità nel tempo;
  • formazione specifica per gli aspetti pertinenti del sistema di gestione della sicurezza al fine di svolgere le proprie mansioni connesse alla sicurezza.

Analogamente, i criteri di selezione dei contraenti, dei partner e dei fornitori devono basarsi sugli stessi principi di competenza.

Esperto ERTMS - corso CIFI. finalizzato alla certificazione

Per realizzare questo ambizioso obiettivo è opportuno che gli operatori ferroviari si affidino a persone che garantiscano conoscenza, abilità e esperienza anche in materia di ERTMS.

Anche riferendoci a figure che non hanno impatto diretto sulla sicurezza ferroviaria, per valorizzare tali garanzie, FACCertifica, organismo accreditato da ACCREDIA (PRS n. 071C) ha emesso, con il supporto tecnico del CIFI, uno schema di certificazione “ESPERTO ERTMS” finalizzato a certificare le competenze associate all’attività professionale.

La persona esperta in ERTMS possiede nozioni che gli consentono di affrontare ogni fase del ciclo di vita dei componenti e dei sistemi ad egli affidati: dalla progettazione, alla realizzazione, alla gestione.

Tutti i dettagli sullo schema di certificazione Esperto ERTMS sono visionabili al link https://faccertifica.it/esperto-ertms/

ESPERTO ERTMS – Programma di dettaglio

Esperto ERTMS
Lezione 1 - Segnalamento Generale

09:00 – 11:00 Segnalamento generale

Principi del segnalamento e cenni storici

Generalità su trasporto ferroviario, definizioni, vantaggi e svantaggi, confronto tra marcia a vista e marcia assistita, segnali di avviso, configurazioni di binario, sistemi ATP, ATC e ATO.

 

11:00 -13:00 Segnalamento generale

Cenni storici: dai primi sistemi di segnalamento al blocco radio.

Sistemi di distanziamento treni (sistema a spola, blocco telefonico, blocco elettrico, blocco radio,…ecc), rilevazione dell’occupazione tramite contassi o circuiti di binario, Esempi di sistemi di segnalamento: SSC e SCMT.

 

Lezione 2 - Segnalamento Generale

14:00 – 16:00 Segnalamento generale

Infrastruttura, piazzali ed enti di piazzale / parte 1

Stazioni e fermate, piattaforme, struttura dei binari, standards sullo scartamento, sopraelevazione in curva (cant deficiecy and cant excess), deragliatori, passaggi a livello, ponti basculanti, gallerie, contassi, circuiti di binario, boe balise, catenaria, segnalatori acustici e luminosi per attraversamenti pedonali

 

16:00 – 17:00 Segnalamento generale

Infrastruttura, piazzali ed enti di piazzale / parte 2 Deviatoi e loro configurazioni, trasmettichiave, scarpe fermacarri

 

17:00 – 18:00 Segnalamento generale

Treni diagnostici

Docente da definire

Lezione 3 - Segnalamento Generale

09:00 – 10:00 Segnalamento generale

Dispositivi diagnostici Portali multifunzione, sensori RTB, caratteristiche costruttive

 

10:00 – 11:00 Segnalamento generale

Piano schematico e verifica rispetto alle regole di attrezzaggio

Rappresentazione degli enti di piazzale su piano schematico.

 

11:00 – 13:00 Segnalamento generale

Sviluppo SW per applicazioni ferroviario

Sviluppo di SW per la generazione di piani schematici

 

Lezione 4 - Sistema ERTMS

14:00 – 18:00 ERTMS generale

Generalità su sistema ERTMS

Interoperabilità e libero mercato, direttiva europea sull’interoperabilità, contrapposizione sistemi nazionali vs ERTMS, architettura generale del sistema, integrazione fra TMS, IXL, ETCS, messaggi radio verso il treno, position report, cenni su interfacce verso l’uomo (HMI,SHMI, DMI), livelli di implementazione dell’ERTMS, esempio di SSB in regime ibrido (linee attrezzate ERTMS e linee non attrezzate ERTMS)

 

Lezione 5 - Quadro Normativo

09:00 – 11:00 Quadro normativo

Direttive europee, enti normatori, comitati e gruppi di lavoro e introduzione alle CENELEC

11:00 – 13:00 Quadro normativo

CENELEC 50126 Linee guida stabilite della norma e definizione di RAMS, THR e SIL

 

Lezione 6 - Quadro Normativo

14:00 – 16:00 Quadro normativo

CENELEC 50129 Criteri per il calcolo del THR

 

16:00 – 18:00 Quadro normativo

Risk assessment

Analisi e classificazione del rischio, hazard log, contromisure

 

Lezione 7 - Quadro Normativo

09:00 – 11:00 Quadro normativo

Specifiche Tecniche di interoperabilità

The European Agency for Railways. Technical specification for interoperability: CCS for ERTMS (Lezione in inglese)

 

11:00 – 13:00 Quadro normativo

SRS e UNISIG SUBSET 026

Architettura delle SRS e del Subset, nomenclatura dei messaggi e pacchetti radio

 

Lezione 8 - Sistema ERTMS

14:00 – 15:00 Segnalamento generale e ERTMS

Regole di posa

Regole di posa/attrezzaggio con particolare riferimento al sistema ERTMS

 

15:00 – 18:00 ERTMS generale

Reti cellulari e comunicazione GSM-R

Richiami su propagazione e.m. e antenne; infrastruttura rete cellulare, specificità della rete GSM-R

 

Lezione 9 - Funzionalità ERTMS

09:00 – 10:00 funzionalità ERTMS

Impostazione di un itinerario

Condizioni per l’impostazione di un itinerario (esempi da progetti nazionali e internazionali), liberazione automatica dell’itinerario

 

10:00 – 13:00 funzionalità ERTMS

Funzionalità ERTMS: Movement authority e OnBoard Modes

Introduzione ai messaggi radio del subset 026, Movement authority, modi del SSB, accorciamento della movement authority non condizionale e cooperativo, curve di frenatura, selezione della velocità supervisionata, velocità di rilascio, pacchetti opzionali della movement authority

 

Lezione 10 - Quadro Normativo e Processi

14:00 – 16:00 Quadro normativo

Normativa 50128 per lo sviluppo software

Focus sulla Normativa 50128

 

 

16:00 – 18:00 Processi

Metodologie agile

Parte 1 Approccio agile al ciclo di vita di un SW

 

Lezione 11 - Processi e Funzionalità ERTMS

09:00 – 10:00 Processi

Metodologie agile parte 2

Approccio agile al ciclo di vita di un SW

 

10:00 – 12:00 funzionalità ERTMS

Funzionalità ERTMS: frenatura di servizio e di emergenza, perdite di comunicazione.

Frenatura di servizio e di emergenza, danger point, invio e revoca di ordine di stop di emergenza non condizionale, stop di emergenza condizionale, messaggi di vitalità e perdita di comunicazione RBC-OBU

 

12:00 – 13:00 funzionalità ERTMS

Funzionalità ERTMS: Mode Profiles

Parte 1 – Onsight Mode profiles: OnSight and Shunting. Definizioni di shunting e possession (esclusione), shunting routes.

 

Lezione 12 - Funzionalità ERTMS e Treno

14:00 – 15:00 funzionalità ERTMS

Funzionalità ERTMS: Mode Profiles parte 2 – Shunting

Mode profiles: OnSight and Shunting. Definizioni di shunting e possession (esclusione), shunting routes.

 

15:00 – 18:00 Treno

Descrizione del treno e interfaccia veicolo

Docente da definire

Lezione 13 - Funzionalità ERTMS | SSB

9:00 – 12:00 funzionalità ERTMS

Funzionalità ERTMS: profili di velocità statici e temporanei, aree di bassa aderenza, radio hole

Profili di velocità Statici e temporanei, Low Adhesion area. Messaggi radio e pacchetti per la gestione dei mode profiles.

 

12:00 – 13:00 SSB

SSB introduzione – parte 1

Docente da definire

Lezione 14 - Funzionalità ERTMS | SSB

14:00 – 15:00 SSB

SSB introduzione – parte 2

Docente da definire

15:00 – 17:00 SSB

Architettura e funzioni del SSB

Architettura di SSB : EVC, moduli di classe B, interfaccia di switch tra EVC e moduli di classe B, sistemi ODO e RSC, interfacce verso il veicolo, DMI e vigilante

 

17:00 – 18:00 funzionalità ERTMS

Funzionalità ERTMS: overlap, gestione allarme RTB Overlap e gestione allarme RTB

 

Lezione 15 - IXL e funzionalità ERTMS

09:00 – 12:00 IXL e Segnalamento italiano

Generalità, architettura e interfacce

Definizione di Interlocking: architettura, interfaccia con il piazzale e con gli altri sottosistemi, Storia ed evoluzione dell’IXL, dagli ACE agli ACCM

 

12:00 – 13:00 funzionalità ERTMS

Funzionalità ERTMS: transizioni di livello / parte 1

Transizioni di livello: entrata ed uscita da L2;

 

Lezione 16 - funzionalità ERTMS | SSB | CyberSecurity

14:00 – 15:00 funzionalità ERTMS

Funzionalità ERTMS: transizioni di livello / parte 2

Transizioni di livello: entrata ed uscita da L2;

 

15:00 – 17:00 SSB

Monitoraggio ERTMS_ MISTRAL

Utilizzo del tool per monitoraggio ERTMS

 

17:00 – 18:00 Cyber security

Introduzione alla Cyber security in ambito ferroviario

Aspetti generali della cybersecurity e in ambito ferroviario in particolare

 

Lezione 17 - CyberSecurity | IXL

09:00 – 10:00 Cyber security

Cybersecurity 50701

visione generale della nuova norma a livello di sistema, su come i requisiti ricadono sui sottosistemi e come si integra con quanto richiesta dall’ultima versione della 50129

 

10:00 –  13:00 IXL e Segnalamento italiano

Segnalamento luminoso e BACC

Segnalamento luminoso in Italia e indicazioni per il macchinista, Blocco Automatico: aspetti concatenati dei segnali e codici nel BACC

 

Lezione 18 -Processi e SSB

14:00 – 16:00 Processi

Gestione dei requisiti

Definizione di requisito, attributi, classificazione, copertura e tracciabilità. Documenti: specifiche dei requisiti, gerarchia documentale.

 

16:00 – 18:00 SSB

Simulatore OPENTRACK 2

Il sw Opentrack, caratteristiche ed interfaccia. L’importanza della simulazione marcai treno nella progettazione del segnalamento ferroviario

 

Lezione 19 - IXL

09:00 – 12:00 IXL e Segnalamento italiano

Gestione del piazzale e del movimento dei treni

 

12:00 – 13:00 IXL e Segnalamento italiano

Funzionalità interlocking

Formazione di itinerari e istradamenti; Percorso Mezzo d’Opera; Cambio dello stato operativo di un Posto Periferico; Manovra individuale di un deviatoio, Manovra individuale di un passaggio a livello; Funzioni di soccorso; Esclusione enti di stazione e di linea; Liberazione delle chiavi per la manovra a mano dei deviatoi; Attivazione delle zone IS; Attivazione delle zone di manovra; Inversione del blocco; Fuori Servizio di linea; Chiusura segnali

 

Lezione 20 - Funzionalità ERTMS | Processi

14:00 – 16:00 Funzionalità ERTMS

Funzionalità ERTMS: handover

Processo di handover e comunicazione rbc-rbc, subset 039

 

16:00 – 18:00 Processi

Verifica e validazione di un sistema

Test, ispezioni, verifica dei requisiti, open points, ambienti simulati, test automatici,…

 

Lezione 21 - IXL| Processi

09:00 – 11:00 IXL e Segnalamento italiano

Tabelle delle Condizioni interlocking

Scopo, struttura ed esempi di tabelle delle condizioni

 

11:00 – 13:00 Processi

Ciclo di vita a V e gestione delle anomalie

Ciclo a V, processo, partizionamento, documenti in input ad output. Altri approcci (agile, waterfool). Generalità sulla gestione delle anomalie dalla fase progettuale alla validazione con particolare riferimento alle Change Request.

 

Lezione 22 - IXL| TMS

14:00 – 15:00 IXL e Segnalamento italiano

Regolamento segnali

Descrizione, spiegazione e commento del Documento di Regolamento segnali

 

15:00 – 8:00 TMS

Generalità su sistema TMS e sinottici

Descrizione delle principali funzioni del TMS, sinottici, comandi operatore critici e non critici, visualizzazione degli stati di attivazione, posizione e diagnostici di treno e enti di piazzale, progettazione e test di oggetti grafici animati

 

Lezione 23 - TMS| Processi

09:00 – 12:00 TMS

Tabelle orarie, train tracking

Gestione infrastrutture, forecast (repathing, retiming, ) , conflict detection and solution

 

12:00 – 13:00 Processi

Panoramica di tools commerciali per gestione dei requisiti

Comparazione tra DOORS, JIRA, ecc.

 

Test di apprendimento

Esame di apprendimento dei contenuti – [14:00 – 16:00]

L’esame è obbligatorio per chi richiede l’attestato di partecipazione e per gli ingegneri iscritti agli albi professionali che richiedono i cfp

ORGANIZZAZIONE
Logo 2021 CIFI Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani
Soluzioni d’acquisto

IN VIDEOCONFERENZA DIRETTA E DIFFERITA

NON SOCI CIFI

€2500*

92 ore di lezione
Materiale didattico
Diretta e on-demand
Attestato di partecipazione
videocorso disponibile per 12 mesi
Esame finale on-line
CFP ad ingegneri, geometri e periti

SOCI
E DIPENDENTI SOCI COLLETTIVI CIFI

€2000*

92 ore di lezione
Materiale didattico
Diretta e on-demand
Attestato di partecipazione
videocorso disponibile per 12 mesi
Esame finale on-line
CFP ad ingegneri, geometri e periti

* i prezzi sono da intendersi con iva esclusa.
MATERIALE DIDATTICO
Materiale didattico
PRESTO DISPONIBILE
Modulo di iscrizione
Stampa il seguente modulo, compilalo e invialo unitamente alla distinta di pagamento a cifiservizi@cifi.it
Per informazioni più dettagliate leggi il programma del corso

Esperto ERTMS – Programma integrale

Tutti i dettagli su obiettivi, programmi, modalità e modulo  d’iscrizione sono presenti nel file seguente
CIFI
Corso Esperto  ERTMS
Corsi di specializzazione
Corso di project management ferroviario organizzato da CIFI
Ingegnere del Veicolo Ferroviario - corso CIFI
Corso CIFI Esperto Telecomunicazioni ferroviarie

Pin It on Pinterest